CASA SANTA ELISABETTA

LUGANO

Sede di Lugano:

 

Dalla costituzione dell’ Associazione e dall’avvio dell’opera prestata dalla Casa, certamente gli obiettivi di intervento si sono nel tempo modificati in larga parte, adattandosi alle diverse esigenze provenienti dal territorio e dalla società che ha subito sostanziali cambiamenti. Ad oggi non ci troviamo piu’ in presenza di giovani donne costrette a nascondere il loro stato interessante agli occhi della famiglia e della società ma ci confrontiamo sempre piu’ spesso con realtà legate ad un contesto sociale fragile, frequentemente violento già tra le mura domestiche, dove la donna spesso subisce violenza e  non ha gli strumenti idonei per creare un ambiente alternativo per sé e per i figli che dunque si trovano inevitabilmente inseriti in situazioni talvolta drammatiche. 

Siamo assiduamente testimoni di situazioni familiari fortemente a rischio per l’incolumità psico-fisica delle donne e dei bambini, dove la salvaguardia dell’identità della persona, della sua sicurezza fisica e della sua autostima viene seriamente minata da atteggiamenti gravemente lesivi. Spesso i figli si trovano ad essere spettatori di tali contesti, con gravi conseguenze a livello psicologico e fisico. In queste circostanze si rende necessario ed urgente l’intervento dei Servizi sul territorio, quali Polizia, Autorità Regionali di Protezione, Preture, ecc. per intervenire prontamente nella messa in sicurezza delle vittime di violenza. 

 

Casa Santa Elisabetta accoglie spesso in urgenza ed è aperta 365 giorni l’anno, 24 ore su 24.   

Le persone ospitate presso la Casa vengono aiutate nella costruzione di un percorso di protezione in prima istanza, unito al sostegno psicologico per il recupero di una normalità quotidiana.

Viene inoltre svolto un attento lavoro di  sviluppo e potenziamento delle capacità genitoriali, mirato alla relazione mamma- bambino, al superamento delle criticità rilevate ed al consolidamento degli aspetti positivi, grazie all’opera di una equipe di educatrici, coordinate dalla Responsabile. Tendenzialmente il percorso di accompagnamento a Casa Santa Elisabetta ha la durata massima di 12-18 mesi, come da disposizioni cantonali. 

 

 

Altro obiettivo importante è costituito dal conseguimento dell’autonomia della persona, in grado di far fronte alle proprie esigenze personali e di famiglia, mirando in principal modo  al raggiungimento della custodia dei figli. Tutto questo puo’ avvenire grazie all’ausilio ed alla stretta interazione con i Servizi competenti sul territorio, con i quali viene preparato un progetto di sostegno alla persona.

 

Dalle osservazioni degli ultimi anni si è riscontrato un aumento di casi con patologie psichiatriche, oltrechè di situazioni di violenza domestica, richiedendo una seria riflessione sui bisogni sociali e del territorio e sugli aspetti nevralgici. Medesima attenzione va posta anche per le giovani donne provenienti da terre lontane, vittime di situazioni drammatiche che si sono sviluppate durante il viaggio effettuato. Giungono a Casa Santa Elisabetta con i propri figli, stremate da un contesto di estrema violenza.

Questo aspetto impone anche una considerazione legata alla difficoltà spesso riscontrata a livello di convivenza tra le Ospiti, che si trovano a dover dividere spazi con altre persone provenienti da culture completamente differenti, in aggiunta ai problemi di ciascuna.

Casa Santa Elisabetta si adopera per l’osservanza della cultura della singola persona, sia in ambito religioso sia in generale, pur nel rispetto della vita comunitaria.

 

Il Nido: 

 

Accoglie bambini soli da 0 a 6 anni, divisi in tre gruppi di età. Le equipes di educatrici, coordinate dalla Responsabile, specializzate per formazione, sono di riferimento per ciascun gruppo in modo da creare un ambiente il piu’ possibile idoneo alle esigenze di bambini di età minima ed in assenza di cure genitoriali. 

 

I minori ospiti di Casa Santa Elisabetta sono collocati su decisione delle Autorità, a seguito di fatti gravi che impongono un allontanamento dalla famiglia  e si rende pertanto necessario garantire loro ogni cura primaria, con la massima attenzione.

E’ anche prevista la presenza di minori che frequentano il Nido per attività diurne, sempre su decreto di Autorità ma che quotidianamente fanno rientro al domicilio dei genitori. Viene in questo modo fornito loro supporto in ambito lavorativo, sociale e genitoriale quando vengono rilevate criticità.

 

Casa Santa Elisabetta  offre anche l’opportunità durante l’anno di svolgere colonie di vacanza presso soggiorni in montagna per i bambini ospiti della Casa e per le mamme presenti. 

 

Casa Santa Elisabetta presso la sede di Lugano, ha attivo lo spazio L’Angolo: al suo interno si svolge l’ascolto dei minori su segnalazione delle Preture, in osservanza al codice civile svizzero, nell’ambito della procedura di divorzio. Viene offerto un momento dedicato all’ascolto privilegiato dei minori per comprendere le difficoltà familiari.

© 2023 by LM